Siciliano di origini, ma milanese di nascita, ho conosciuto in giovane età la città siciliana Caltagirone, un rinomato centro di tradizione ceramica.

E' una città speciale e ricca di fascino, come tutte le città "ceramiche": molti dei suoi antichi palazzi, le strade, i muri, i giardini sono impreziositi di maioliche antiche. Ho trascorso molte delle mie vacanze estive nei luoghi nativi dei miei genitori, vicino a Caltagirone ed ero abituato a vedere oggetti in ceramica; non ho mai pensato ad essa come pratica ma solo come manufatto. Un giorno, molto tempo dopo, mi si è presentata l'occasione di avvicinarmi a questo mondo "colorato".
 
 
Ho cominciato i miei primi passi in diversi laboratori di Milano, ma due sono stati gli incontri fondamentali: il primo con un ceramista-scultore siciliano che mi ha insegnato a giocare con l'argilla; il secondo "incontro" è stata la scoperta della città di Faenza dove ho svolto buona parte della mia formazione tecnica.

Nel quartiere Bovisa di Milano, in cui vivo, ho trovato un luogo per la ceramica dove, con le mani, do forma ai miei pensieri e alle idee: in una casa stile "Vecchia Milano", con un giardino che era un frutteto, è nato il mio laboratorio "Terra di Bovisa".